posta@acompagna.org

[ Indietro ]

A Compagna > Fotografie > Febbraio 2024

Le conferenze in Compagna

(clicca sulla fotografia per ingrandirla; poi, se vuoi, salvala per avere una risoluzione maggiore)

Martedì 6 febbraio 2024

Giustina Olgiati è intervenuta sul tema: «l fascismo con gli occhi dei bambini».

140. Il Ventennio ha segnato ogni aspetto della vita sociale degli italiani, ma ha rivolto una attenzione del tutto particolare all’infanzia. Il tema dell’Italia erede dell’antica Roma, la continua proposizione dell’immagine del Duce, la propaganda martellante sui successi, veri o presunti, realizzati dal regime si sono accompagnati alla riforma della scuola, all’introduzione del testo unico di Stato, alla creazione dell’Opera Nazionale Balilla. Attraverso quaderni scolastici, immagini di regime, libri di testo e di lettura verrà raccontata l’infanzia italiana durante il Ventennio e il suo tragico epilogo, che ha visto i giovani cresciuti durante il fascismo schierarsi su fronti opposti dopo l’8 settembre 1943.
Giustina Olgiati dal 2007 è funzionario presso l’Archivio di Stato di Genova. È autrice di vari studi su Genova ed ha al suo attivo la realizzazione di diverse mostre documentarie, di cui ha curato i cataloghi.

Martedì 13 febbraio 2024

Valentina Fusco è intervenuta sul tema: «Il Carnevale della Superba».

127. Com’era il Carnevale genovese? Potrà sembrare incredibile ma era più chiassoso, sfarzoso e dissoluto di quello di Venezia. In un viaggio attraverso i secoli conosceremo i rituali più significativi, le tipologie di mascheramenti e i cortei che ogni anno rallegravano la nostra città e capiremo come gentiluomini, dame e persone del “popolo” vivevano le suggestioni di una festa dalla storia molto antica.
La relatrice Valentina Fusco è storica dell’arte e guida turistica di Genova, specializzata in patrimonio artistico e tradizioni della Liguria. Ha organizzato diversi cicli di incontri nelle biblioteche civiche per far scoprire le diverse espressioni culturali della nostra città.

Martedì 20 febbraio 2024

Sofia Cavassa e Paolo Bellantuoni sono intervenuti sul tema: «Pastai da quattro generazioni, i 120 anni del Pastificio Novella».

131. Il Pastificio Novella nasce nel 1903 a Sori in provincia di Genova. Un pastificio fatto di persone e dei loro saperi che si tramandano da quattro generazioni con la volontà di offrire un prodotto freschissimo e buono, forte della sua semplicità. Nel 1950 ebbe inizio la vera rivoluzione aziendale: l’introduzione della pasta fresca. Si incominciò con alcuni formati da affiancare a quella secca nei giorni di festa, come le lasagne, le fettuccine ed i ravioli. Parallelamente prese campo anche la produzione delle trofie, storia strettamente legata a quella del Pastificio Novella e a tutto il territorio del Golfo Paradiso. Ad oggi sono i nipoti di Natale Novella a portare avanti l’attività mentre la quarta generazione è già al lavoro, guidando passo dopo passo l’azienda, mantenendo saldi i valori che negli anni sono stati tramandati, il rispetto per la tradizione e il legame con il territorio.
Intervengono Sofia Cavassa, rappresentante della quarta generazione del Pastificio Novella, e Paolo Bellantuoni, responsabile commerciale del Pastificio Novella.

Martedì 27 febbraio 2024

Paolo Lingua è intervenuto sul tema: «Il secolo dei Grimaldi».

xxx. “Il secolo dei Grimaldi” è il periodo storico dove vengono messe a punto le vicende della famiglia Grimaldi che, nel corso del 1500, consolida il potere a Monaco, con complessi rapporti a livello europeo con la Francia, la Spagna e Genova. Nel corso di 100 anni ben tre signori di Monaco, sia pure con motivazioni diverse che non indeboliscono l’assetto del potere familiare, vengono assassinati. Proprio con Genova, dopo contrasti e inimicizie, recuperato un rapporto di alleanza grazie ad Andrea Doria, Monaco trova un solido equilibrio politico ed economico. All’inizio del XVII secolo i Grimaldi, Signori di Monaco, diventano Principi, riconosciuti dalle diplomazie europee.
Il relatore, Paolo Lingua (Genova, 1943), giornalista, è stato redattore de Il Secolo XIX e capo della redazione di Genova de La Stampa. Poi, sino a due anni fa, direttore di Telenord. Romanziere, ha vinto nel 1976 il Salone Internazionale dell’Umorismo di Bordighera. Si è dedicato alla saggistica storica occupandosi di Genova e del Mediterraneo. Nel 1986 ha pubblicato “I Grimaldi di Monaco” (De Agostini) e nel 2023 “Il secolo dei Grimaldi” (De Ferrari). Ha pubblicato molti saggi di storia gastronomica.

[ Indietro ]